Giuseppe D'Avenia D'Andrea

Pino BASILE

Diplomato al Conservatorio di Musica di Matera in “Strumenti a Percussione” col M° Giovanni Tamborrino, conta esperienze musicali di vario tipo.

In ambito jazz ha collaborato e inciso dischi con le Orchestre Zètema, Orchestra nazionale dell’AMJ, Ermitage ensemble, Jazz Studio Orchestra, suonando con diversi solisti e direttori.
In ambito classico ha lavorato con il Teatro Comunale di Bologna, l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Matera, l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Taranto e l’Orchestra Sinfonica della Magna Grecia con cui ha inciso un CD.

E’ stato membro e fondatore del Tamborrino Ensemble (poi Symbola Percussion Ensemble), con il quale ha inciso dischi e si è esibito in numerosi festival italiani ed esteri con progetti di musica del ‘900, teatro/musica e danza contemporanea.

Ha collaborato con il Centro di ricerca e produzione musicale Agon di Milano per uno studio sull’interazione tra l’elettronica ed i tamburi a cornice, esperienza che lo ha visto protagonista di eventi e lezioni/concerto.

E’ stato membro del Quartetto multietnico Messing Met PVC, trio Improvis-àvis action.

Da qualche anno è impegnato (come concertista e didatta) nello studio e nella ricerca dei tamburi a cornice e a frizione della cultura popolare dell’Italia meridionale e di tutta l’area mediterranea. L’intento è di diffondere le peculiarità di strumenti considerati “non colti” in più ambiti artistici possibili.

Come “tamburellista” ha ottenuto l’attenzione di compositori contemporanei italiani e stranieri eseguendo partiture solistiche e improvvisazioni con formazioni orchestrali), big band, ensemble di musica contemporanea, elettronica e con musicisti e gruppi di diverse nazionalità.

E’ ideatore e coordinatore del progetto In Cupa Trance, ensemble/laboratorio di ricerca intorno al mondo dei tamburi a frizione (Cupa cupe) ed altri strumenti effimeri, con cui è già stato ospite di festival di musica contemporanea e multietnica.

Ha collaborato con:

il regista Giorgio Barberio Corsetti per progetti di teatro mulitimediale;

con il coreografo anglo-indiano Akram Khan;

con lo spagnolo Roberto Olivan, con il quale si è esibito a Barcellona, Bruxelles. Con lo stesso tiene workshop di musica nell’ambito degli International Workshops of Contemporary Dance (Deltebre, Spagna).

Nell’ambito delle arti acrobatiche e del Nuovo Circo collabora, come docente e autore musicale, con la scuola di Circo Flic di Torino.